Verbale Assemblea dei delegati Legacoop Servizi del 30 novembre 2017

Roma, 1 dicembre 2017 – Estratto conto del Verbale di Assemblea dell’ “ASSOCIAZIONE NAZIONALE DELLE COOPERATIVE DI SERVIZI” con sede in Roma a rogito Notaio Belloni Sabrina di Roma in data 30 novembre 2017, Rep. n. 439, registrato all’Agenzia delle Entrate di Roma 5 in data primo dicembre 2017 al n. 16611 serie 1T.

 

 

VERBALE DELL’ASSEMBLEA

DELL’ASSOCIAZIONE

“ASSOCIAZIONE NAZIONALE DELLE COOPERATIVE DI SERVIZI”

REPUBBLICA ITALIANA

 

L’anno duemiladiciassette, il giorno trenta del mese di novembre alle ore undici. In Roma, Via Turati civico numero 171 (centosettantuno) presso il Centro Congressi dell’Hotel Radisson Blu. Innanzi di me, Dott.ssa BELLONI Sabrina, Notaio in Roma con studio in Via Aureliana n. 2, iscritta nel Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di Roma, Velletri e Civitavecchia.

E’ presente:

BOLZONI Fabrizio, nato a Traversetolo il 30 settembre 1959, domiciliato ai fini del presente atto presso la sede sociale, nella sua qualità di Presidente e legale rappresentante della “ASSOCIAZIONE NAZIONALE DELLE COOPERATIVE DI SERVIZI”, con sede in Roma, Via Giuseppe Antonio Guattani n. 9, codice fiscale 97101630586. Detto Comparente, cittadino italiano, della cui identità personale io Notaio sono certo, mi richiede di verbalizzare in forma pubblica la parte straordinaria dell’Assemblea dei Delegati della predetta Associazione per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

PARTE STRAORDINARIA

1. Approvazione del progetto di fusione tra l’”Associazione Nazionale delle Cooperative di Servizi” in sigla “Legacoop Servizi” e l’ “Associazione Nazionale Cooperative Produzione Lavoro” in sigla “ANCPL”, comprensivo dello Statuto della nuova Associazione Nazionale delle Cooperative di Produzione, Lavoro e Servizi in sigla Legacoop Produzione e Servizi e della Situazione Patrimoniale e Nota Integrativa al 31/08/2017. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

2. Approvazione della proposta di nomina dei componenti della Direzione Nazionale della nuova “Associazione Nazionale delle Cooperative di Produzione, Lavoro e Servizi” in sigla “Legacoop Produzione e Servizi”, che assumeranno la carica alla data di efficacia dell’atto di fusione;

3. Approvazione della proposta di nomina dei componenti del Consiglio di Presidenza della nuova “Associazione Nazionale delle Cooperative di Produzione, Lavoro e Servizi” in sigla “Legacoop Produzione e Servizi”, che assumeranno la carica alla data di efficacia dell’atto di fusione;

4. Approvazione della proposta di nomina del Presidente e Vicepresidente/i della nuova “Associazione Nazionale delle Cooperative di Produzione, Lavoro e Servizi” in sigla “Legacoop Produzione e Servizi”, che assumeranno la carica alla data di efficacia dell’atto di fusione;

5. Approvazione della proposta di nomina dei componenti del Collegio dei Revisori dei Conti della nuova “Associazione Nazionale delle Cooperative di Produzione, Lavoro e Servizi” in sigla “Legacoop Produzione e Servizi”, che assumeranno la carica alla data di efficacia dell’atto di fusione;

6. Approvazione della proposta di nomina dei componenti del Comitato dei Garanti della nuova “Associazione Nazionale delle Cooperative di Produzione, Lavoro e Servizi” in sigla “Legacoop Produzione e Servizi”, che assumeranno la carica alla data di efficacia dell’atto di fusione;

7. Varie ed eventuali.

e invita me Notaio a far constare da questo pubblico verbale le risultanze che l’Assemblea stessa in composizione straordinaria andrà ad adottare. Al che aderendo io Notaio do atto di quanto segue.

Esso Comparente, dopo aver dichiarato di avere già assunto, per unanime designazione degli intervenuti, la presidenza dell’assemblea nel corso della trattazione della parte ordinaria, testé conclusasi,

CONSTATA:

– che l’assemblea è stata regolarmente convocata mediante lettere spedite a tutti i membri dell’Assemblea dei delegati in data 27 ottobre 2017 in seconda convocazione per questo luogo, giorno ed ora, essendo andata deserta la prima convocazione, come espressamente il Presidente mi dichiara,

– a mezzo del personale delegato, la presenza di numero centotre Delegati ai sensi dell’articolo 11 dello statuto, aventi diritto di voto, come risulta anche dal foglio presenze che sarà conservato agli atti dell’Associazione e che si allega al presente atto sotto la lettera “A”;

– la presenza, oltre ad esso Presidente, dei membri del Consiglio di Presidenza di cui al foglio presenze che sarà conservato agli atti dell’associazione e che si allega al presente atto sotto la lettera “B”;

– la presenza dei membri della Direzione Nazionale di cui al foglio presenze, come sopra allegato sotto la lettera “B”;

– la presenza dei membri del Collegio dei Revisori dei conti di cui al foglio presenze, come sopra allegato sotto la lettera “B”;

– la presenza dei membri del Comitato dei garanti di cui al foglio presenze, come sopra allegato sotto la lettera “B”;

– che ha accertato la legittimazione dei presenti e tutti i presenti si sono dichiarati edotti degli argomenti posti all’ordine del giorno

DICHIARA

l’assemblea validamente costituita ai sensi dell’articolo 11 dello statuto sociale vigente ed idonea a deliberare sull’ordine del giorno.

Iniziando alla trattazione congiunta degli argomenti all’ordine del giorno della parte straordinaria, il Presidente passa la parola alla Dott.ssa Loredana Durante al fine di illustrare le ragioni e l’iter della fusione, la quale ricorda ai presenti che l’operazione di fusione costituisce il compimento di un programma generale intrapreso con le Assemblee di mandato di Ancpl del marzo 2014, di Legacoop Servizi del novembre 2014 e confermato dal Congresso Legacoop del dicembre 2014 e successivamente nella Direzione Nazionale di Legacoop del 22 luglio 2015, nonché nei documenti approvati in sede di Alleanza delle Cooperative Italiane (ACI) nel corso del 2016. Ricorda inoltre che il 23 novembre 2016 si è tenuta l’Assemblea costitutiva dell’Area Lavoro “Legacoop produzione e servizi”.

La fusione trae infatti spunto dalla esigenza delle singole Associazioni di evolvere verso forme di aggregazione coerenti con le trasformazioni in atto nell’attuale momento storico, a livello economico, sociale, istituzionale e associativo ed è rivolta a perseguire anche ragioni di ordine funzionale, quali la semplificazione amministrativa, la conseguente riduzione dei costi e dei tempi necessari agli adempimenti burocratici, l’adozione di un unico statuto, la possibilità di consolidare in un unico bilancio le attività e le passività degli enti coinvolti e di impiegare le comuni risorse per le attività delle due categorie, con risparmio e sinergico miglioramento del funzionamento della struttura organizzativa di categoria, di fatto già unica.

Si rammenta infine che la costituzione della nuova Associazione è stata autorizzata dalla Direzione Nazionale Legacoop, ai sensi del proprio Statuto, in data 4 luglio 2017.

Passando agli aspetti formali e procedurali, dà atto:

– che, a seguito dell’approvazione del Consiglio di Presidenza del 27 settembre 2017, la Direzione nazionale nella seduta del 25 ottobre 2017 ha approvato il progetto di fusione, contenente una relazione sulle motivazioni giuridiche ed economiche che giustificano l’operazione e lo statuto della nuova Associazione, nonché la situazione patrimoniale al 31 agosto 2017 dell’Associazione, documenti che, in unico inserto, si allegano al presente atto sotto la lettera “C”, e precisando che dalla data indicata ad oggi non si sono verificate significative variazioni rispetto a tali documenti contabili;

– che in data 30 ottobre 2017 sono stati depositati presso la sede legale dell’associazione unitamente ai bilanci degli esercizi 2014, 2015 e 2016, tutti i predetti documenti;

– che, al fine di dare il massimo della pubblicità al progetto di fusione si è proceduto in pari data alla pubblicazione sul sito internet dell’Associazione del Progetto di fusione con i relativi allegati, nonchè della situazione patrimoniale al 31 agosto 2017 e dei bilanci degli esercizi 2014, 2015 e 2016;

– che pertanto tutti gli intervenuti possono ritenersi sufficientemente edotti dell’operazione proposta;

– che non sussiste pericolo che a seguito della fusione si realizzino perdite per l’associazione in quanto i netti patrimoniali delle Associazioni coinvolte non sono negativi;

– che gli effetti contabili della fusione, e così pure anche quelli tributari, coincideranno con la data in cui avranno efficacia gli effetti civilistici della fusione;

– che la nuova Associazione sarà retta dallo Statuto Sociale allegato al progetto;

– che nell’ambito dell’operazione di fusione non sono previsti trattamenti riservati a particolari categorie di associati e nessun vantaggio particolare è proposto a favore di alcun componente della Direzione nazionale o del Consiglio di Presidenza delle Associazioni partecipanti alla fusione;

– che l’Associazione non ha più di 15 (quindici) dipendenti, e pertanto non si rende necessario l’espletamento delle procedure di cui all’art. 47 della legge 29 dicembre 1990 n. 428 successive modifiche;

– che le associazioni partecipanti alla fusione non si trovano in scioglimento o in fase di liquidazione.

In conclusione, la Dott.ssa Durante illustra brevemente anche il nuovo statuto che sarà adottato per effetto della fusione, soffermandosi sugli scopi e i compiti della nuova Associazione, sull’articolazione in comparti settoriali, passando poi ad illustrare l’assetto degli organi sociali della nuova Associazione, ed in particolare sugli articoli 8, 10 e 12 e sulle disposizioni transitorie che prevedono la composizione degli organi sociali della nuova Associazione, che resteranno in carica per un periodo transitorio fino all’approvazione del bilancio dell’esercizio dell’anno 2019.

A tal fine ricorda che l’Assemblea dei delegati, in sede di primo mandato, è costituita dalla somma dei delegati delle Assemblee di Ancpl e Legacoop Servizi così come indicati dalle articolazioni territoriali.

I componenti della Direzione della nuova Associazione, pari a 170 (centosettanta), sono stati individuati in conformità a quanto previsto nel Progetto di fusione e i nominativi sono indicati nell’elenco che si allega al presente atto sotto la lettera “D”, elenco consegnato all’ingresso a tutti i Delegati.

A questo punto il Presidente, in conformità a quanto previsto nel Progetto di fusione, passa la parola al Dott. Lusetti, Presidente della Legacoop, il quale, illustrando le ragioni che ne hanno determinato la scelta, propone all’Assemblea, in accordo con i Presidenti dei due Comitati dei Garanti delle rispettive Associazioni, le seguenti nomine:

= Consiglio di Presidenza: – Carlo Zini, Presidente – Angelo Migliarini, Vice Presidente Vicario – Paolo Mongardi, Vice Presidente – Maurizio Alloggio – Alberto Armuzzi – Ettore Autunno – Gianmaria Balducci – Susanna Bianchi – Luca Bosi – Andrea Carcereri – Annalisa Casino – Leonardo Cianchi – Attilio Dadda – Giorgio Dal Prato – Carlo Dileo – Loredana Durante – Francesca Federzoni – Alfredo Fioretti – Fabrizio Frizzi – Mauro Giordani – Mauro Gori – Paolo Laguardia – Luca Lelli – Emanuele Marocchi – Rossana Mori – Chiara Nasi – Roberto Olivi – Domenico Olivieri – Vincenzo Onorato – Sirio Orsi – Livio Pallicelli – Mauro Pasolini – Antonella Pasquariello – Gianni Salsetta – Roberto Spaccini – Danilo Valenti – Vladimiro Zaffini – Ivano Zeppi – Sandro Zerbin;

= Collegio dei Revisori dei conti: – Paolo Barbieri, Presidente – Eleonora Brandinelli, membro effettivo – Pierluigi Passoni, membro effettivo – Chiara Camosci, membro supplente – Rino Pensabeni, membro supplente

= Comitato dei Garanti: – Rossano Rimelli, Presidente – Emilio Boccalini – Fabio Carpanelli – Paco Cottone – Simone Gramigni – Catia Ridolfi – Antonio Zanotti.

Il Presidente invita l’Assemblea a deliberare con voto espresso per alzata di mano sui punti all’ordine del giorno.

A questo punto l’Assemblea, udite ed approvate le relazioni ed approvata modalità di votazione,

1) sul primo punto all’ordine del giorno, all’unanimità dei presenti, come dichiaratomi dal Presidente

DELIBERA 

– di addivenire alla fusione della

“Associazione Nazionale Cooperative Produzione Lavoro” in breve anche ANCPL– con sede legale in Roma, Via Guattani 9 – codice fiscale 97059600581 e della “Associazione Nazionale delle Cooperative di Servizi” in breve anche Legacoop Servizi – con sede legale in Roma, Via Guattani 9 – codice fiscale 97101630586 

nella nuova Associazione non riconosciuta

“Associazione Nazionale Cooperative di Produzione, Lavoro e Servizi” in breve “Legacoop Produzione e Servizi” con sede legale in Roma, Via Guattani 9

mediante approvazione integrale del progetto di fusione illustrato precedentemente e dei suoi allegati, ivi compresa la situazione patrimoniale al 31 agosto 2017 e, in particolare, di approvare lo statuto della nuova Associazione che entrerà in vigore a seguito dell’atto di fusione;

– di prendere atto che l’atto di fusione sarà sottoscritto non prima di 60 (sessanta) giorni dal presente atto;

– di stabilire che gli effetti contabili, tributari e civilistici decorreranno dalla data dell’atto di fusione;

– di prendere atto che, in dipendenza della fusione, la nuova Associazione assumerà a proprio vantaggio ed a proprio carico tutti i crediti e i debiti, i diritti e gli obblighi in genere, tutte le attività e le passività delle altre Associazioni che per effetto della fusione perderanno le soggettività giuridica e fiscale;

– di conferire al Presidente dell’Associazione ogni potere per dare esecuzione alla deliberata fusione e per addivenire a suo tempo ed in concorso con i delegati dell’altra Associazione fondenda alla stipulazione e firma del regolare atto di fusione, attribuendo allo stesso ogni più ampio potere, nessuno escluso, compresi quelli di stabilire tutte le modalità, patti o clausole opportuni e convenienti, e di esigere il trasferimento al nome della nuova Associazione di ogni cespite intestato o intestando alle Associazioni fuse, richiedendo le conseguenti volture e trascrizioni nei pubblici registri e presso le amministrazioni pubbliche o private, e compiendo ogni operazione, anche bancaria su depositi, conti correnti e simili, senza che si possa eccepire difetto di facoltà;

– di prendere atto che, con il perfezionamento dell’atto di fusione, tutte le cariche sociali e tutte le procure conferite dalle Associazioni dovranno ritenersi decadute di pieno diritto e i nuovi organi sociali assumeranno la carica alla data di efficacia dell’atto di fusione;

2) sul secondo punto all’ordine del giorno, all’unanimità dei presenti, come dichiaratomi dal Presidente

DELIBERA

– di approvare la proposta di nomina dei componenti della Direzione Nazionale della nuova Associazione, che assumeranno la carica alla data di efficacia dell’atto di fusione;

3) sul terzo punto all’ordine del giorno, all’unanimità dei presenti, come dichiaratomi dal Presidente

DELIBERA

– di approvare la proposta di nomina dei componenti del Consiglio di Presidenza della nuova Associazione, che assumeranno la carica alla data di efficacia dell’atto di fusione;

4) sul quarto punto all’ordine del giorno, all’unanimità dei presenti, come dichiaratomi dal Presidente

DELIBERA

– di approvare la proposta di nomina del Presidente e due Vicepresidenti di cui uno vicario della nuova Associazione, che assumeranno la carica alla data di efficacia dell’atto di fusione;

5) sul quinto punto all’ordine del giorno, all’unanimità dei presenti, come dichiaratomi dal Presidente

DELIBERA

– di approvare la proposta di nomina dei componenti del Collegio dei Revisori dei Conti della nuova Associazione, che assumeranno la carica alla data di efficacia dell’atto di fusione;

6) sul sesto punto all’ordine del giorno, all’unanimità dei presenti, come dichiaratomi dal Presidente

DELIBERA

– di approvare la proposta di nomina dei componenti del Comitato dei Garanti della nuova Associazione, che assumeranno la carica alla data di efficacia dell’atto di fusione.

Non essendovi altro da discutere e deliberare e nessuno avendo chiesto la parola, dichiara chiusa l’Assemblea alle ore undici e minuti venti.

Parole chiave: IN PRIMO PIANO

Articoli correlati


Condividi sui Social Network