IDEALSERVICE: ricerca e sviluppo al servizio dell’ambiente, dell’energia e del facility management

Idealservice, storicamente nata nel 1953 come cooperativa di pulizie per iniziativa di 9 socie, è oggi leader nel settore dei servizi alle imprese e alle comunità, operando nei settori del Facility Management, dell’Ambiente e dell’Energia e rappresentando la principale realtà industriale del Nord Est e tra le più importanti d’Italia.

Cresciuta dalla fusione di molte piccole cooperative e società, Idealservice è oggi fra i maggiori attori d’impresa nel mercato ecologico-ambientale e del facility management, fra i pionieri della raccolta differenziata e della selezione dei rifiuti e attualmente partner di riferimento del CONAI.

 

Enti pubblici, sanità, imprese, patrimoni immobiliari, collettività…sono i principali mercati nel quali la cooperativa svolge i propri servizi alla costante ricerca di soluzioni adeguate da offrire ai propri clienti grazie ad una capacità progettuale specifica e all’impiego diffuso e innovativo dell’ICT (Information and Communication Technology).

 

Tra i successi a livello nazionale di Idealservice: il progetto “Differenziata 2.0”, che rappresenta lo strumento per raggiungere l’obiettivo del “rifiuto zero”. “Differenziata 2.0” rappresenta l’evoluzione della tradizionale raccolta differenziata al servizio degli enti locali, e indica la filosofia/progetto che Idealservice intende applicare alla gestione del ciclo integrato dei rifiuti. Un percorso intrapreso dalla cooperativa per aiutare gli enti locali a raggiungere gli obiettivi di legge in termini di raccolta differenziata, e, successivamente, come poter valorizzazione i rifiuti selezionati. È la capacità di gestire un delicato processo nella direzione della modernità e della sostenibilità che consente all’ente pubblico di migliorare sensibilmente la qualità di vita dei propri cittadini.
A dimostrazione della dinamicità della cooperativa e delle società del Gruppo, Idealservice ha recentemente avviato anche un nuovo progetto di tracciabilità del rifiuto, per consentire agli utilizzatori finali sensibili agli “acquisti verdi” di poter rintracciare esattamente il luogo di origine della plastica riciclata utilizzata per la realizzazione dei manufatti stessi. Per fare un esempio pratico, un’amministrazione pubblica che volesse dotarsi di un arredo urbano o di attrezzature per la raccolta differenziata realizzati con della plastica riciclata raccolta sul proprio territorio, con il sistema di tracciabilità Idealservice potrebbe facilmente verificarne la provenienza.

 

La scelta strategica della cooperativa di investire in ricerca, nelle più avanzate tecnologie e nella formazione del personale tecnico-gestionale ha consentito di raggiungere importanti risultati. In un mondo sempre più globalizzato, l’abilità di saper interpretare il mercato si misura sulla capacità di produrre innovazione, qualità ed efficienza attraverso l’attività di ricerca e sviluppo, per questo Idealservice ha creato una struttura esclusivamente dedicata alla ricerca e allo sviluppo nell’ambito dei mercati di riferimento, dimostrando forte propensione e volontà di soddisfare i nuovi bisogni dei clienti. Ricerca e sviluppo che saranno, come emerso da un recente workshop aziendale, le parole chiave su chi Idealservice punterà per affrontare la sfida dei mercati.

 

 
Idealservice, nell’esercizio 2013, ha realizzato un giro d’affari di oltre 107 milioni di euro, un utile di 3 milioni, contando un patrimonio netto di quasi 31 milioni di euro. L’organico della cooperativa si compone di quasi 2 mila addetti.


Condividi sui Social Network