LOGISTICA PORTUALE – Progetto Made in Italy Straordinario sui Servizi Integrati ITALIA-TURCHIA

Roma, 19 dicembre 2013 – Nel quadro del Progetto Made in Italy Straordinario promosso dall’Alleanza delle Cooperative Italiane a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese cooperative associate che operano nei servizi integrati e nella logistica portuale, si è svolta una missione di rappresentanti delle istituzioni, di operatori del settore e di cooperatori turchi, che, dal 10 al 13 dicembre hanno avuto incontri con realtà cooperative italiane ed istituzioni dei porti di Trieste, Venezia e Ravenna.
La missione ha avuto inizio a Trieste dove, martedì 10 dicembre, si è svolto un workshop sulle opportunità di collaborazione tra le imprese italiane e turche nel settore dei servizi di logistica portuale. Il workshop ha visto la partecipazione dei rappresentanti del movimento cooperativo italiano, a livello nazionale e regionale: Massimo Stronati, Coordinatore dell’Alleanza delle Cooperative Italiane Servizi ed Utilities, Olga Pegoraro, Presidente di Agci Servizi, Loris Asquini, Coordinatore del Settore Servizi Veneto-Friuli Venezia Giulia/Legacoop, Erik Renzi, Presidente di Confcooperative Trieste, oltre a molti cooperatori locali. Inoltre, sempre sul versante italiano, hanno preso la parola i rappresentanti delle istituzioni locali: il Sindaco di Trieste, Giovanni Cosolini e, in rappresentanza della Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, è intervenuto l’Assessore alla Cultura, Gianni Torrenti. L’Autorità Portuale di Trieste è stata rappresentata dalla Dott.ssa Francesca Trampus. Il console onorario della Turchia a Trieste, Enrico Samer, ha partecipato all’intera giornata dei lavori del workshop.
All’interno delle varie sessioni del workshop, hanno contribuito ad approfondire il quadro dei rapporti economici e commerciali e le prospettive di collaborazione tra Italia e Turchia, le rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico, co-realizzatore dell’iniziativa, Paola Brunetti e Sandra Venuta della Direzione Generale delle Politiche di Internazionalizzazione e Promozione degli Scambi, Gianni Fiaccadori, Direttore Logistica e Subcontracting dell’ICE-Agenzia, Giuseppe Arcucci, Direttore Inward Investment INVITALIA, Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa. Come affrontare il mercato turco e ed il ruolo del credito sono stati affrontati da Paolo Quattrocchi, partner Studio Legale Associato NCTM, e da Massimo Meliconi, Responsabile Estero ICCREA-Banca Impresa.
Sul versante turco era presente una nutrita rappresentanza di esponenti cooperativi, in Turchia esiste un consolidato movimento cooperativo con oltre 84.000 cooperative, 8 milioni di soci pari all’11% della popolazione turca e rappresentanti di primo piano del Ministero dei Trasporti, di società di logistica e operatori portuali che hanno presentato le linee guida del governo turco per i prossimi anni ed il settore della logistica e dei servizi portuali in Turchia.
La seconda giornata della due giorni triestina, mercoledì 11 dicembre, è stata dedicata agli incontri degli operatori economici turchi con l’Autorità Portuale di Trieste e le realtà triestine dell’indotto portuale: nello specifico sono state visitate alcune aree del porto dove operano le cooperative Intermodale Trieste, Cooperativa Triestina Lavori di Facchinaggio, Aster Coop, Idealservice e Sorveglianza notturna e diurna.
Dopo gli incontri di Trieste, la delegazione turca ha toccato, il 12 dicembre, sotto la guida di Nicola Comunello, Responsabile settore Servizi Legacoop Veneto, i porti di Venezia e Chioggia.
A Venezia i delegati sono stati ricevuti dal Segretario Generale Claudia Marcolin e da alcuni membri dello staff tecnico dell’Autorità Portuale che li hanno accompagnati in una visita alle strutture portuali e alle aree del porto dove lavorano le imprese Nuova Compagnia Portuale di Venezia e Cooperativa Portabagagli del Porto di Venezia.
A Chioggia la delegazione turca è stata ricevuta dal Capitano Oscar Nalesso, Consigliere Delegato dell’Azienda Speciale per il Porto di Chioggia, dalle cooperative Impreport e Serviport, dal titolare dell’Agenzia Marittima Boriani nonché Presidente del Comitato Rilancio del Porto di Chioggia e dal dott. Gabriele Esposito Alaia, Responsabile dell’Agenzia delle Dogane di Venezia S.O.T. di Chioggia.
Nell’ultima tappa della missione, il 13 dicembre a Ravenna, i delegati della Turchia hanno incontrato i colleghi locali dell’Alleanza delle Cooperative, Rudy Gatta, responsabile del settore Servizi di Legacoop Ravenna, e Pier Nicola Ferri, responsabile Federlavoro e servizi di Confcooperative Ravenna, l’Autorità Portuale, i dirigenti del Consorzio CICLAT e la cooperativa Gruppo Ormeggiatori del Porto di Ravenna.
Le grandi potenzialità della logistica portuale e la sua importanza per l’economia delle città portuali del Nord Adriatico unitamente all’interesse degli operatori turchi, con cui il sistema logistico di queste città ha già consolidati contatti, costituisce un elemento di riferimento per i prossimi anni nel cammino di promozione degli scambi e delle collaborazioni tra imprese dei due paesi in un settore strategico per l’Italia. A fine 2013, infatti, con un tasso di crescita stimato attorno al 3-4 per cento su base annua, la Turchia si collocherà al quinto posto fra i 20 paesi emergenti a maggiore crescita.
L’Obiettivo che l’Alleanza si è prefissa con questo progetto è quello di sviluppare la conoscenza reciproca e delle esperienze tra associazioni cooperative, imprese, operatori ed istituzioni dei due Paesi nel settore dei servizi e delle utilities, con il fine ultimo di gettare le basi per future partnership tra imprese. 3/12/2013 Assemblea Nazionale: per le cooperative di Legacoop Servizi sostanziale tenuta di produzione e addetti; preoccupazioni per la chiusura del 2013 ed il nuovo anno (foto 5 copertina – foto assemblea – relazioni)

Parole chiave: logistica

Articoli correlati


Condividi sui Social Network