Costituita anche nelle Marche l’Area Lavoro Legacoop Produzione & Servizi

Ancona, 26 giugno 2017 – Integrazione come opportunità per costruire il lavoro. Nasce con questo orizzonte l’Area Lavoro di Legacoop Marche, costituita durante l’assemblea delle cooperative dei settori Produzione lavoro e Servizi, che si è svolta il 19 giugno nella sede dell’associazione.

 

In totale sono 96 le cooperative aderenti, di cui 41 di Produzione e lavoro e 55 di Servizi, con 2.393 soci e 2.560 addetti e un fatturato complessivo di 218 milioni di euro. A livello nazionale, all’Area Lavoro-Legacoop Produzione e Servizi, aderiscono più di 2.800 associati tra imprese cooperative e consorzi, con 203 mila addetti, di cui il 70% soci, e un volume d’affari di 17,96 milioni di euro.

 

L’integrazione associativa fra i due settori, ha sottolineato Massimo Lanzavecchia, responsabile settore Produzione e Lavoro Legacoop Marche, “rappresenterà certamente una possibilità di sviluppo specie in una fase in cui la ripresa non è ancora definita e positiva ma anzi il rischio di precarietà è ancora molto alto”. In questo contesto, ha rilevato Fabio Grossetti, responsabile settore Servizi Legacoop Marche, “sarà fondamentale il confronto continuo con le cooperative e le esigenze da loro espresse. Una modalità, questa, su cui abbiamo un’esperienza pluriennale, che non va dispersa ma anzi consolidata”.

 

L’unione fra Legacoop Servizi e Ancpl Legacoop, hanno rimarcato Rossano Rimelli, direttore nazionale Produzione e Lavoro, e Fabrizio Bolzoni, presidente nazionale Legacoop Servizi, consentirà di avvicinare alcuni mercati in cui è sempre più evidente una trasversalità di funzioni fra i settori.

 

L’integrazione è anche legata alla necessità di adeguare la rappresentanza associativa evitando la frammentazione per una maggiore incisività. A questo si affianca l’esigenza di un utilizzo ancor più razionale delle risorse, disponibili grazie alla contribuzione delle cooperative aderenti e la possibilità, con questa iniziativa, di contribuire al raggiungimento dell’obiettivo della creazione dell’Alleanza delle Cooperative Italiane condividendo modelli organizzativi simili con le altre due associazioni, Agci e Confcooperative. Elementi di forza della nuova Area Lavoro potranno essere la collaborazione tra le cooperative e i consorzi cooperativi, in cui i due settori hanno già maturato una valida competenza organizzativa e produttiva.

 

Tutti i partecipanti all’assemblea hanno condiviso il fatto che il socio lavoratore è l’elemento fondamentale e centrale che caratterizza i settori di produzione di lavoro e servizi e al suo ruolo deve continuare ad essere posta la massima attenzione.

 

Parole chiave: Area Lavoro Legacoop IN PRIMO PIANO Legacoop Produzione & Servizi

Articoli correlati


Condividi sui Social Network